Camera di Commercio di Vicenza: Contributi a fondo perduto per l'internazionalizzazione

La Camera di Commercio di Vicenza ha pubblicato il Bando Internazionalizzazione 2020 con l'obiettivo:

  • Sostenere il ricorso a servizi o soluzioni finalizzate ad avviare o rafforzare la presenza all’estero delle MPMI vicentine, attraverso l’analisi, la progettazione, la gestione e la realizzazione di iniziative sui mercati internazionali;
  • Favorire interventi funzionali alla continuità operativa delle attività commerciali sull’estero da parte delle imprese durante l’emergenza sanitaria da Covid-19 e alla ripartenza nella fase post-emergenziale;
  • Incrementare la consapevolezza e l’utilizzo delle possibili soluzioni offerte dal digitale a sostegno dell’export da parte delle imprese, in particolare lo sviluppo di iniziative di promozione e commercializzazione digitale.

Chi può richiedere il contributo a fondo perduto

Possono beneficiare delle agevolazioni di cui al presente bando le micro, piccole e medie imprese, che esercitano una delle seguenti attività (come risulta dalla visura camerale - codice primario o secondario di attività ATECO2007; il codice individuato raggruppa anche eventuali sotto-codici che sono ugualmente ammissibili, salvo quanto di seguito specificato):

 

  • C – ATTIVITÀ MANIFATTURIERE, con esclusione del codice 10.2 «Lavorazione e conservazione di pesce, crostacei e molluschi»
  • D - FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA, GAS, VAPORE E ARIA CONDIZIONATA
  • E - FORNITURA DI ACQUA; RETI FOGNARIE, ATTIVITÀ DI GESTIONE DEI RIFIUTI E RISANAMENTO
  • F – COSTRUZIONI
  • G - COMMERCIO ALL'INGROSSO E AL DETTAGLIO; RIPARAZIONE DI AUTOVEICOLI E MOTOCICLI, con esclusione dei codici 46.38.1 «Commercio all'ingrosso di prodotti della pesca freschi» e 46.38.2 «Commercio all'ingrosso di prodotti della pesca congelati, surgelati, conservati, secchi»
  • H - TRASPORTO E MAGAZZINAGGIO
  • I - ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI ALLOGGIO E DI RISTORAZIONE
  • J - SERVIZI DI INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE
  • M - ATTIVITÀ PROFESSIONALI, SCIENTIFICHE E TECNICHE
  • N - NOLEGGIO, AGENZIE DI VIAGGIO, SERVIZI DI SUPPORTO ALLE IMPRESE
  • R - ATTIVITÀ ARTISTICHE, SPORTIVE, DI INTRATTENIMENTO E DIVERTIMENTO

Le imprese devono svolgere una delle suddette attività presso la sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di commercio di Vicenza.

Cosa finanzia il bando

I progetti candidati dovranno riguardare i seguenti ambiti di attività a sostegno del commercio internazionale:

  • a) Percorsi di rafforzamento della presenza all’estero, di seguito indicati:
  • I servizi di analisi e orientamento specialistico per facilitare l’accesso e il radicamento sui mercati esteri, per individuare nuovi canali, ecc.;
  • Il potenziamento degli strumenti promozionali e di marketing in lingua straniera, compresa la progettazione, predisposizione, revisione, traduzione dei contenuti di cataloghi/ brochure/presentazioni aziendali;
  • L’ottenimento o il rinnovo delle certificazioni di prodotto necessarie all’esportazione nei Paesi esteri o a sfruttare determinati canali commerciali (es. GDO);
  • La protezione del marchio dell’impresa all’estero; 
  • I servizi di assistenza specialistica sul versante legale, organizzativo, contrattuale o fiscale collegati ai mercati esteri, con specifico riferimento alle necessità legate all’emergenza sanitaria da Covid-19; 
  • Lo sviluppo delle competenze interne attraverso l’utilizzo in impresa di temporary export manager (TEM).
  • b) Lo sviluppo di canali e strumenti di promozione all’estero (a partire da quelli innovativi basati su tecnologie digitali), di seguito indicati:
  • Laddove possibile, la partecipazione a fiere o eventi con finalità commerciale all’estero (sia in Paesi UE, sia extra Ue) o anche a fiere o eventi internazionali in Italia;
  • La realizzazione di “virtual matchmaking”, ovvero lo sviluppo di percorsi (individuali o collettivi) di incontri d’affari e B2B virtuali tra buyer internazionali e operatori nazionali, anche in preparazione L’avvio e lo sviluppo della gestione di business on line, attraverso l’utilizzo e il corretto posizionamento su piattaforme / marketplace / sistemi di smart payment internazionali;
  • Progettazione, predisposizione, revisione, traduzione dei contenuti del sito internet dell’impresa, ai fini dello sviluppo di attività di promozione a distanza;
  • La realizzazione di campagne di marketing digitale o di vetrine digitali in lingua estera per favorire le attività di e-commerce;
  • La realizzazione di attività ex-ante ed ex-post rispetto a quelle di promozione commerciale (compresa quella virtuale), quali: analisi e ricerche di mercato, per la predisposizione di studi di fattibilità inerenti a specifici mercati di sbocco; ricerca clienti/partner, per stipulare contratti commerciali o accordi di collaborazione; servizi di follow-up successivi alla partecipazione, per finalizzare i contatti di affari.

I fornitori abilitati ad erogare le forniture e i servizi ammissibili possono essere:

  • a) Imprese, enti, professionisti registrati e pubblicati nella sezione “Catalogo dei fornitori” sezione Internazionalizzazione del portale “Innoveneto.org”, oppure che abbiano una comprovata esperienza nella organizzazione di fiere, missioni, incoming e consulenza specialistica, da dimostrare con un fatturato medio annuo per servizi all’internazionalizzazione maggiore di Euro 200.000,00 nel triennio 2017-2018-2019;
  • b) Per i servizi TEM la società di Temporary Export Manager deve essere iscritta nell’elenco approvato dal Ministero dello Sviluppo Economico.

Quali sono le spese ammissibili

Le spese ammissibili le seguenti spese:

a) Servizi di consulenza relativi a uno o più ambiti di attività a sostegno del commercio internazionale tra quelli previsti dal bando;
b) Acquisto o noleggio di beni e servizi strumentali funzionali allo sviluppo delle iniziative previste dal bando (per il noleggio solo l’annualità del canone 2020);
c) Locazione e allestimento di spazi espositivi (virtuali o, laddove possibili, fisici, compreso l’interpretariato e il servizio di hostess – in caso di canoni, solo l’annualità del canone 2020);
d) Costi per la partecipazione finalizzata a incontri d’affari con buyer esteri, virtuali o in presenza laddove possibile, comprendendo anche la quota di partecipazione/iscrizioni e le spese per l’eventuale trasporto del prodotto (compresa l’assicurazione).

Sono considerate ammissibili le spese, al netto dell’IVA, dettagliate in fattura, sostenute e interamente pagate nel periodo che decorre dal 11 marzo 2020 fino al 30 novembre 2020.

Misura del contributo

Il bando prevede la concessione di un contributo a fondo perduto di 2.000 su un spesa minima di 4.000 euro. Non è previsto un limite massimo per i costi sostenuti dall’impresa

Alle imprese in possesso del rating di legalità sono attribuiti ulteriori € 200,00 che si sommano al contributo spettante.

Modalità di presentazione

Le domande di contributo devono essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica dalle ore 10:00 del 2 settembre 2020 alle ore 21:00 del 21 settembre 2020​.

 

Potrebbe interessarti anche...
23/07/2019 Dalla Camera di Commercio di Vicenza contributi a fondo perduto per la digitalizzazione delle micro, piccole e medie imprese del territorio
Domande al via dal 10 settembre all’ 11 novembre 2019, esclusivamente in via telematica. 
23/06/2020 CCIAA Vicenza: Pubblicato il Bando Voucher Digitali I4.0

La Camera di Commercio di Vicenza ha pubblicato il Bando Voucher Digitali I 4.0 che prevede la concessione, in favore delle micro, piccole e medie imprese vicentine, di un voucher dell'importo massimo di 2.000 € per progetti di innovazione tecnologica finalizzati alla digitalizzazione aziendale.

Domande al via dal 23 giugno al 23 luglio 2020.

17/07/2020 CCIAA Vicenza: Contributi a fondo perduto per le imprese della filiera turistica

La Camera di Commercio di Vicenza ha pubblicato il Bando per contributi a supporto della filiera turistica 2020, con l'intento di sostenere singole azioni di promozione dell’attività imprenditoriale, volte a rafforzare l’immagine dell’impresa e del territorio locale ed a promuovere il turismo lento, culturale e enogastronomico.

Previsto un contributo a fondo perduto di 2.000 euro.

07/09/2020 Camera di Commercio di Vicenza: Contributi a fondo perduto per l'internazionalizzazione

La Camera di Commercio di Vicenza ha pubblicato il Bando Internazionalizzazione 2020 con l'intento di sostenere le imprese vicentine che realizzino progetti di internazionalizzazione che prevedano l’acquisizione di servizi per favorire l’avvio o lo sviluppo del commercio internazionale, anche attraverso un più diffuso utilizzo di strumenti innovativi, utilizzando la leva delle tecnologie digitali.

Previsto un contributo a fondo perduto di 2.000 euro su un spesa minima di 4.000 euro.

Guarda le altre notizie di Finanza agevolata
17/09/2020 CCIAA Ferrara: Contributi a fondo perduto per la ripartenza in sicurezza delle imprese

La Camera di Commercio di Ferrara ha pubblicato un bando per la concessione di contributi a fondo perduto a sostegno della ripartenza in sicurezza delle imprese ferraresi dopo l’ emergenza COVID-19. Agevolati i costi che le imprese hanno dovuto affrontare per il rispetto di nuove regole imposte per la sicurezza dei lavoratori, dei clienti e dei fornitori dell'impresa, al fine di prevenire una nuova esplosione del contagio.

Previsto un contributo a fondo perduto fino ad un massimo di 5.000 euro.

15/09/2020 Regione Lombardia: Contributi a fondo perduto per la partecipazione a fiere internazionali in Lombardia

Al via dal 15 settembre 2020 la nuova versione del bando della Regione Lombardia per la concessione di contributi in favore delle micro, piccole e medie imprese lombarde che intendano partecipare alle fiere internazionali che si svolgono in Lombardia nel periodo compreso tra il 1° settembre 2020 e il 31 dicembre 2022.

Previsto un contributo a fondo perduto di 15.000 euro in favore dei nuovi espositori e di 10.000 euro nel caso in cui l'impresa richiedente abbia già partecipato ad almeno un'edizione, nelle 2 o 3 precedenti edizioni della fiera per la quale richiede il contributo.

07/09/2020 CCIAA Milano MB Lodi: Contributi a fondo perduto per soluzioni innovative per i settori commercio, turismo, artigianato, servizi

Fino al 17 settembre 2020 le imprese delle province di Milano, Monza-Brianza e Lodi potranno richiedere un contributo a fondo perduto per realizzare progetti che prevedano lo sviluppo di soluzioni innovative, destinate in particolare alla gestione del cliente in presenza e alla logistica, per le imprese del commercio, del turismo, dell’artigianato e dei servizi.

Previsto un contributo a fondo perduto del 40% fino all'importo massimo di 40.000 euro.