CCIAA Brescia: Contributi a fondo perduto per nuove imprese bresciane anche cooperative

La Camera di Commercio di Brescia ha pubblicato un bando finalizzato al sostegno e alla promozione di investimenti per la creazione di nuove imprese, anche cooperative.

Chi può richiedere il contributo a fondo perduto 

Possono beneficiare dei contributi previsti dal bando  le MPMI che:

  • Appartengano a tutti i settori economici;
  • Siano iscritte al Registro delle Imprese della Camera di Commercio di Brescia nel periodo 1.1.2020 – 31.12.2020;
  • Abbiano sede e/o unità locale operativa, destinataria dell'investimento, nel territorio della provincia di Brescia.

Le nuove società cooperative devono essere iscritte all’apposito Albo delle società Cooperative.

Cosa finanzia il contributo a fondo perduto e quali sono le spese ammesse

Sono ammesse al contributo le spese complessive sostenute nel periodo 1.1.2020 – 31.12.2020 relative a:

 

  • Onorari notarili e costi relativi alla costituzione d'impresa (al netto di tasse, imposte, diritti e bolli anticipate dal notaio/consulente);
  • Parcelle di professionisti per prestazioni collegate all'avvio d'impresa;
  • Acquisto di beni strumentali/macchinari/attrezzature/arredi nuovi, incluse le spese per il montaggio/trasporto/manodopera e realizzazione di strutture, anche in muratura, strettamente collegate. Le spese devono riguardare esclusivamente beni durevoli, non di consumo e strettamente funzionali all'attività svolta;
  • Automezzi nuovi di unica immatricolazione intestati all'impresa, risultanti fra i cespiti di bilancio e indispensabili allo svolgimento dell'attività;
  • Impianti generali incluso montaggio/manodopera per un importo massimo pari al 50% del totale dell'investimento complessivamente ammesso; sono escluse le realizzazioni “fai da te” documentate solo con acquisti di materiale;
  • Quote iniziali del contratto di franchising, nel limite del 40% del totale dell'investimento complessivamente ammesso;
  • Acquisto e sviluppo di software gestionale, professionale e altre applicazioni aziendali inerenti all'attività dell'impresa (escluso canoni abbonamento);
  • Acquisto di hardware (escluse spese per smartphone e cellulari);
  • Registrazione e sviluppo di marchi e brevetti e relative spese per consulenze specialistiche;
  • Spese di pubblicità limitatamente ai seguenti casi: messaggi pubblicitari su radio, TV, cartellonistica, social network, banner su siti di terzi, Google AdWords (costi di pubblicazione inclusi);
  • Spese per la realizzazione di materiale promozionale limitatamente ai seguenti casi: brochure, depliants, cataloghi, gadget;
  • Spese per la realizzazione del sito d'impresa, esclusi i costi dei successivi interventi di restyling;
  • Ricerche di mercato relative all'analisi di settore e ai potenziali segmenti di mercato;
  • Consulenza e servizi specialistici nelle aree marketing, logistica, produzione, personale, organizzazione e sistemi informativi, economico-finanziaria, contrattualistica, acquisizione di servizi di mentoring aventi lo scopo di supportare l'imprenditore nella gestione nei primi 3 anni di attività.

Sono esclusi i pagamenti obbligatori, necessari per l’iscrizione all’Albo delle società cooperative.

Misura del contributo a fondo perduto

Il Bando prevede la concessione di un contributo pari al 50% delle spese sostenute e dell'importo massimo di 5.000 euro.
La spesa minima ammissibile è pari a euro 1.500,00.
 

Quando presentare domanda

Le domande di contributo dovranno essere presentate, esclusivamente per via telematica, da martedì 2 febbraio 2021 a lunedì 8 febbraio 2021, dalle ore 9 e fino alle 16.
 

Guarda le altre notizie di Finanza agevolata
14/01/2021 Mediocredito Centrale: #Innòvati finanziamento

Le imprese delle regioni BasilicataCalabriaCampaniaPuglia e Sicilia, che hanno presentato domanda di accesso al Nuovo Bando Macchinari Innovativi possono contare su #Innòvati Finanziamento, un finanziamento agevolato fino al 25% delle spese ammissibili, complementare alla misura agevolativa gestita da Invitalia.

13/01/2021 MISE: Contributi a fondo perduto per progetti di Ricerca e Sviluppo per l'innovazione tecnologica del settore elettrico

Aperto fino al 3 marzo 2021 il Bando per progetti di ricerca del sistema elettrico nazionale del MiSe, che finanzia progetti di ricerca e7o sviluppo finalizzati all'innovazione tecnica e tecnologica del settore elettrico. Previsto un contributo a fondo perduto del 50% per le attività di ricerca industriale e del 25% per le attività di sviluppo sperimentale.

04/01/2021 Economia Circolare: Ancora disponibili risorse per progetti di R&S per la riconversione produttiva delle imprese

Erano 72, al 23 dicembre 2020, le domande presentate a valere sul Bando Economia Circolare del MiSe, finalizzato alla promozione di progetti di ricerca e sviluppo che prevedano la riconversione delle attività produttive verso un modello di economia in grado di aumentare il tempo di vita dei prodotti e minimizzare la produzione di rifiuti. Richiesti 76 dei 217 milion i a disposizione per la misura.