Finanza agevolata

La finanza agevolata rappresenta l’insieme delle molteplici opportunità a sostegno degli investimenti delle neo imprese e delle imprese già avviate. Il servizio si concretizza nel supporto per l’accesso alle agevolazioni, a fondo perduto, a tasso agevolato o di carattere fiscale. ESCLAMATIVA individua insieme al cliente le opportunità agevolative disponibili a livello europeo, nazionale, regionale e locale più confacenti ai programmi di sviluppo aziendale e si fa carico dell’intero processo fino all’erogazione del contributo e quindi all’ottenimento del risultato positivo.

COME PUÒ AIUTARTI ESCLAMATIVA?​

  • Analisi di strumenti di finanza agevolata e funding pubblico (provinciali, regionali, nazionali ed europei)
  • Sviluppo del progetto e presentazione della domanda di agevolazione
  • Assistenza nella procedura e nella rendicontazione finale del progetto finanziato
  • Servizio di monitoraggio delle opportunità in base alle richieste del cliente, con analisi del progetto e degli investimenti più idonei
News & Eventi
14/01/2021 Mediocredito Centrale: #Innòvati finanziamento

Le imprese delle regioni BasilicataCalabriaCampaniaPuglia e Sicilia, che hanno presentato domanda di accesso al Nuovo Bando Macchinari Innovativi possono contare su #Innòvati Finanziamento, un finanziamento agevolato fino al 25% delle spese ammissibili, complementare alla misura agevolativa gestita da Invitalia.

13/01/2021 MISE: Contributi a fondo perduto per progetti di Ricerca e Sviluppo per l'innovazione tecnologica del settore elettrico

Aperto fino al 3 marzo 2021 il Bando per progetti di ricerca del sistema elettrico nazionale del MiSe, che finanzia progetti di ricerca e7o sviluppo finalizzati all'innovazione tecnica e tecnologica del settore elettrico. Previsto un contributo a fondo perduto del 50% per le attività di ricerca industriale e del 25% per le attività di sviluppo sperimentale.

04/01/2021 Economia Circolare: Ancora disponibili risorse per progetti di R&S per la riconversione produttiva delle imprese

Erano 72, al 23 dicembre 2020, le domande presentate a valere sul Bando Economia Circolare del MiSe, finalizzato alla promozione di progetti di ricerca e sviluppo che prevedano la riconversione delle attività produttive verso un modello di economia in grado di aumentare il tempo di vita dei prodotti e minimizzare la produzione di rifiuti. Richiesti 76 dei 217 milion i a disposizione per la misura.