Finanza agevolata

La finanza agevolata rappresenta l’insieme delle molteplici opportunità a sostegno degli investimenti delle neo imprese e delle imprese già avviate. Il servizio si concretizza nel supporto per l’accesso alle agevolazioni, a fondo perduto, a tasso agevolato o di carattere fiscale. ESCLAMATIVA individua insieme al cliente le opportunità agevolative disponibili a livello europeo, nazionale, regionale e locale più confacenti ai programmi di sviluppo aziendale e si fa carico dell’intero processo fino all’erogazione del contributo e quindi all’ottenimento del risultato positivo.

COME PUÒ AIUTARTI ESCLAMATIVA?​

  • Analisi di strumenti di finanza agevolata e funding pubblico (provinciali, regionali, nazionali ed europei)
  • Sviluppo del progetto e presentazione della domanda di agevolazione
  • Assistenza nella procedura e nella rendicontazione finale del progetto finanziato
  • Servizio di monitoraggio delle opportunità in base alle richieste del cliente, con analisi del progetto e degli investimenti più idonei
News & Eventi
04/06/2020 CCIAA Reggio Emilia: Prorogata fino al 30 giugno 2020 la scadenza del Bando Internazionalizzazione

Fino al 30 giugno 2020 le pmi reggiane potranno richiedere un contributo a fondo perduto fino al 40 % per la partecipazione a manifestazioni internazionali che si svolgono in paesi esteri nel periodo 01/02/2020 - 31/01/2021. 

03/06/2020 Firmato il decreto attuativo del Piano Transizione 4.0

Con il Piano saranno mobilitati 7 miliardi di euro di risorse per le imprese che maggiormente punteranno sull’innovazione, gli investimenti green, in ricerca e sviluppo, in attività di design e innovazione estetica, sulla formazione 4.0.

28/05/2020 Regione Veneto: Bando per la concessione di contributi ai luoghi storici del commercio per far fronte alle conseguenze del'epidemia di COVID-19

Dalla Regione Veneto un bando dedicato alle attività commerciali iscritte, al 30 aprile 2020, nell'elenco regionale dei luoghi storici del commercio per sostenere le attività commerciali nella difficile fase della ripartenza post COVID-19.

Previsto un contributo a fondo perduto dell'80% fino ad un massimo di 7.000 euro.