CCIAA Ravenna: Contributi a fondo perduto per nuove imprese nella provincia di Ravenna

La Camera di Commercio di Ravenna sostiene con un contributo a fondo perduto le nuove imprese, costituite anche attraverso il fenomeno dei Workers buyout (WBO), cioè l’acquisizione di un’impresa, o parte di essa, da parte dei dipendenti con la conseguente costituzione di una cooperativa.

Quale contributo prevede il Bando Nuove Imprese della Camera di Commercio di Ravenna?

Il Bando prevede la concessione di un contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese ammissibili e dell'importo massimo concedibile di 5.000 euro. L'importo minimo di investimento è di 2.000 euro.
Alle imprese giovanili o femminili verrà riconosciuta una premialità di 250 euro.

Quali spese finanzia il Bando Nuove Imprese della Camera di Commercio di Ravenna?

Il Bando finanzia le seguenti spese:

  • a) onorari notarili e costi relativi alla costituzione d'impresa al netto di IVA tasse, imposte, diritti e bolli anticipati dal notaio/consulente;
  • b) acquisto o leasing di beni strumentali/macchinari/attrezzature/hardware/arredi; le spese devono riguardare esclusivamente beni nuovi, durevoli e strettamente funzionali all'attività svolta;
  • c) acquisto o leasing di software gestionale, professionale e altre applicazioni aziendali inerenti all'attività dell'impresa;
  • d) spese per la realizzazione del sito internet; il costo di tale voce è ammissibile nel limite massimo del 30% del costo complessivo del progetto (sono ricomprese le spese per la realizzazione di piattaforme di e-commerce per la vendita di prodotti e servizi attraverso il web);
  • e) spese per la registrazione e sviluppo di marchi e brevetti e relative spese per consulenze;
  • f) spese per consulenza e servizi specialistici nelle seguenti aree: marketing, logistica, digitale, gestione del personale, economico-finanziaria e contrattualistica da collegarsi all’avvio dell’attività e costituzione dell’impresa.

Chi può richiedere il contributo previsto dal Bando Nuove Imprese della Camera di Commercio di Ravenna?

Sono ammissibili alle agevolazioni previste dal Bando le nuove imprese che, alla data di presentazione della domanda e fino alla concessione dell’aiuto, presentino i seguenti requisiti:

  • siano Micro o Piccole o Medie imprese;
  • abbiano sede e/o unità locale in provincia di Ravenna, e siano iscritte al Registro delle Imprese a partire dal 1° gennaio 2022 fino al 31 dicembre 2022 (sono escluse le unità locali qualificate come magazzino o deposito conformemente con quanto desumibili da visura camerale, e le imprese già beneficiarie del contributo camerale per analoga finalità);
  • siano attive cioè abbiano presentato la denuncia alla Camera di commercio di inizio attività entro la data di presentazione della domanda;
  • non abbiano forniture in essere con la Camera di commercio di Ravenna.

Quando richiedere il contributo previsto dal Bando Nuove Imprese della Camera di Commercio di Ravenna?

Le richieste di contributo devono essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale, dalle ore 10:00 del 29 luglio 2022 e fino alle ore 12:00 del 31 gennaio 2023.

Guarda le altre notizie di Finanza agevolata
07/12/2022 Contributi a fondo perduto per il sostegno dei settori culturali e creativi

Il Ministero della Cultura ha pubblicato il Bando Tocc finalizzato al rilacio dei settori culturali e creativi attraverso la concessione di un contributo a fondo perduto dell'80% delle spese agevolate e dell'importo massimo concedibile di 75.000 euro.

Finanziate micro e piccole imprese, associazioni, fondazioni ed enti del terzo settore che presentino progetti del valore di almeno 100.000 euro.

 

21/11/2022 Contributi a fondo perduto per le imprese danneggiate dalla crisi ucraina

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha finanziato con 120 milioni di euro il Fondo per il sostegno alle imprese danneggiate dalla crisi ucraina, che porevede un contributo a fondo perduto a favore delle piccole e medie imprese nazionali che hanno subito ripercussioni economiche negative derivanti dalla crisi internazionale in Ucraina.

Domande di contributo al via dal 30 novembre 2022.

21/11/2022 Contributi a fondo perduto per l'innovazione tecnologica per migliorare la salute e sicurezza sul lavoro

Pubblicato il Bando Bit - Bando Innovazione Tecnologica che nasce dalla collaborazione tra INAIL e ARTES 4.0, centro di competenza. La misura intende incentivare, attraverso un contributo a fondo perduto del 50% delle spese ammissibili, le imprese che realizzino progetti di innovazione, ricerca industriale e di sviluppo sperimentale finalizzati ad un sensibile miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori tramite l’utilizzo delle tecnologie Impresa 4.0.