Redditi 2018, l’iper ammortamento e il superammortamento vanno indicati nella dichiarazione

Sono stati introdotti nei modelli dei redditi 2018 i nuovi codici attraverso i quali occorre indicare la maggiorazione dovuta all’iper e superammortamento.
 
Iper ammortamento
Con il codice 55, nel quadro RF, deve essere indicato il maggior valore (150 %) delle quote di ammortamento e dei canoni di locazione finanziaria per gli investimenti effettuati entro il 31/12/2017, oppure entro il 30/09/2018 purché alla data del 31/12/2017 sia stato pagato un acconto pari ad almeno al 20 % del costo di acquisizione.
Con il codice 58, introdotto per recepire la proroga inserita nella Legge di Bilancio 2018, deve essere indicato il maggior valore (150 %) delle quote di ammortamento e dei canoni di locazione finanziaria per gli investimenti effettuati entro il 31/12/2018, oppure entro il 31/12/2019 purché alla data del 31/12/2018 sia stato pagato un acconto pari ad almeno al 20% del costo di acquisizione.
 
Maggiorazione per i beni immateriali correlati all’ iper ammortamento
Con il codice 56, sempre nel quadro RF, deve essere indicato il maggior valore (40%) delle quote di ammortamento e dei canoni di locazione finanziaria per gli investimenti in beni immateriali strumentali effettuati entro il 31/12/2017, oppure entro il 30/06/2018 purché alla data del 31/12/2017 sia stato pagato un acconto pari ad almeno al 20 % del costo di acquisizione.
 
Con il codice 59, introdotto per recepire la proroga inserita nella Legge di Bilancio 2018, deve essere indicato il maggior valore (40%) delle quote di ammortamento e dei canoni di locazione finanziaria per gli investimenti in beni immateriali strumentali effettuati entro il 31/12/2018, oppure entro il 31/12/2019 purché alla data del 31/12/2018 sia stato pagato un acconto pari ad almeno al 20% del costo di acquisizione.
 
Superammortamento
Per i contribuenti titolari di reddito d’impresa, il superammortamento deve essere indicato nel quadro RF.
Con il codice 50 deve esser indicato il maggior valore (40%) delle quote di ammortamento e dei canoni di locazione finanziaria per gli investimenti in beni materiali agevolabili effettuati dal 15/10/2015 al 31/12/2017, oppure entro il 31/12/2018 purché alla data del 31/12/2017 sia stato pagato un acconto pari ad almeno al 20 % del costo di acquisizione.
Con il codice 57, introdotto per recepire la proroga inserita nella Legge di Bilancio 2018, deve esser indicato il maggior valore (40%) delle quote di ammortamento e dei canoni di locazione finanziaria per gli investimenti in beni materiali agevolabili effettuati entro il 31/12/2018, oppure entro il 30/06/2019 purché alla data del 31/12/2018 sia stato pagato un acconto pari ad almeno al 20 % del costo di acquisizione.
 
Guarda le altre notizie di Finanza agevolata
01/04/2019 Regione Emilia Romagna: Prorogati i termini dell’Ordinanza 57/2012
Il Presidente della Regione Emilia Romagna ha prorogato i termini relativi alla conclusione degli interventi ed alla presentazione della documentazione di rendicontazione del saldo finale previsti dall’Ordinanza 57/2012.
 
26/03/2019 Pubblicato il Bando voucher digitali I4.0 2019 della CCIAA di Modena

Aprirà dalle 8.00 di mercoledì 10 aprile fino alle ore 21.00 di lunedì 15 luglio 2019 il Bando voucher digitali I 4.0 della Camera di Commercio di Modena.

22/03/2019 Calcolo Patent Box per PMI e Micro Imprese

Sarà l'agenzia delle entrate ad effettuare il calcolo dell'agevolazione per le micro e piccole imprese.