Regione Umbria: Bando Myself Plus 2023

La Regione Umbria ha pubblicato il Bando Myself Plus 2023, il cui obiettivo è di promuovere lo sviluppo economico del territorio e l'occupazione fornendo un sostegno finanziario alle attività imprenditoriali e di lavoro autonomo di recente o prossima costituzione, con particolare riguardo a quelle promosse da donne, giovani, lavoratori espulsi dal mercato del lavoro e altre categorie di soggetti svantaggiati e/o con disabilità.

Quale contributo prevede il Bando Myself Plus 2023?

L’assegnazione dei fondi stanziati avverrà nel rispetto:

  1. di una riserva del 25% a favore dei giovani;
  2. di una riserva del 40% a favore delle donne.

Il Bando prevede le seguenti forme di agevolazione:

  • finanziamento a tasso zero a copertura del 75% della spesa complessiva risultante dal progetto d’impresa che deve essere compresa tra un minimo di 10.000,00 euro ed un massimo di 66.666,67;
  • contributo a fondo perduto fino al 20% della spesa complessiva ammissibile ed erogabile a rendicontazione dell’intera spesa ammessa.

Il finanziamento a tasso agevolato deve essere restituito dopo 12 mesi dall’erogazione dell'anticipazione in quote semestrali costanti senza interessi secondo un piano di ammortamento della durata massima di sette anni, oltre ad un anno di preammortamento secondo le seguenti fasce:

  • per le iniziative di autoimpiego e di lavoro autonomo cui all'articolo 38, della l.r. 1/2018: prestiti da un minimo di euro 7.500,00 a un massimo di euro 25.000,00 a copertura del 75% delle spese ammissibili che devono essere comprese tra un minimo di 10.000,00 euro ed un massimo di 33.333,33 euro con un ammortamento della durata massima di 5 anni oltre ad un anno di preammortamento;
  • per le iniziative di autoimpiego e di lavoro autonomo cui all'articolo 39, della l. r. 1/2018: prestiti da un minimo di euro 25.001,00 ad un massimo di euro 50.000,00 a copertura del 75% delle spese ammissibili che devono essere comprese tra un minimo di 33.333,34 euro ed un massimo di 66.666,67 euro con un ammortamento della durata massima di 7 anni oltre ad un anno di preammortamento.

Quali interventi finanzia il Bando Myself Plus 2023?

Sono finanziabili i progetti imprenditoriali rientranti nella produzione di beni, fornitura di servizi, commercio, anche in forma di franchising, artigianato.

Quali spese agevola il Bando Myself Plus 2023?

La spesa complessiva deve essere destinata:

  • per almeno il 60% del totale ad investimenti
  • per un massimo del 40% a spese correnti.

Le spese ammissibili per investimenti devono essere rendicontate con le seguenti modalità:

  • per le imprese da costituire devono essere sostenute (cioè fatturate e pagate) a partire dal giorno successivo alla data di costituzione dell’impresa,
  • per le imprese costituite possono essere sostenute dall’impresa beneficiaria dal giorno successivo alla data di costituzione dell’impresa, ma non prima del 1° febbraio 2023 e l’investimento deve essere composto:

➣ per almeno il 50% da spese sostenute dall’impresa a partire dal giorno successivo alla data di presentazione della domanda di accesso alle agevolazioni ed entro il termine ultimo di ammissibilità della spesa.

➣ per il restante massimo 50% da spese sostenute dall’impresa a partire dal giorno successivo alla data di costituzione.

Sono rendicontabili come spese di investimento le seguenti spese:

  • macchinari, attrezzature e arredi funzionali all’attività d’impresa nuovi di fabbrica,
  • hardware, software e licenze funzionali all’attività di impresa, sito web e-commerce,
  • piccole opere murarie ed impianti fino ad un massimo del 20% della spesa complessiva per investimenti,
  • mezzi di trasporto, limitatamente ai casi in cui risultino funzionali e strumentali allo svolgimento dell’attività imprenditoriale.

I beni usati possono essere ammessi alle agevolazioni purché forniti da rivenditori autorizzati e corredati da idonee dichiarazioni sostitutive di atto notorio attestanti che gli stessi non siano stati oggetto di precedenti agevolazioni pubbliche e che offrano idonee e comprovate garanzie di funzionalità e conformità alle norme e agli standard pertinenti.

Sono rendicontabili come spese correnti le spese sostenute per le finalità indicate:

  • redazione business plan ai fini della richiesta di accesso alle agevolazioni di cui al Bando e consulenza finalizzata alla gestione del progetto d’impresa (oggetto della domanda di agevolazione) fino ad un massimo di € 1.500,00;
  • consulenze specialistiche finalizzate alla costituzione e all’avvio d’impresa (es. a titolo esemplificativo: parcella notaio, oneri registrazione CCIAA);
  • locazione commerciale dell’immobile adibito a sede operativa aziendale, purché documentata da contratto di locazione registrato;
  • materie prime, materiale di consumo, semilavorati e prodotti finiti inerenti il processo produttivo;
  • pubblicità;
  • utenze;
  • formazione professionale specialistica ovvero consulenze specialistiche (finalizzate alla formazione e arricchimento professionale del proponente e degli amministratori) fino ad un massimo di € 3.000,00.

Tutte le spese dovranno essere sostenute interamente, cioè fatturate e pagate dall’impresa beneficiaria, entro 12 mesi dalla valuta di accredito dell’anticipazione.

Chi può beneficiare del Bando Myself Plus 2023?

Il Bando è destinato al sostegno finanziario delle piccole e medie imprese, aventi sede operativa nel territorio della Regione Umbria, già costituite o in via di costituzione, come di seguito specificato:

  • Imprese da costituire entro 90 giorni dalla comunicazione di accoglimento della domanda;
  • Imprese già costituite non prima del 1° febbraio 2023 nella forma di società commerciali, società cooperative, imprese individuali, lavoratori autonomi titolari di partita IVA, società tra professionisti iscritti ad albi professionali.

I beneficiari devono possedere i seguenti requisiti:

  • residenza in Umbria;
  • In caso di società: i soci devono essere persone fisiche e la residenza in Umbria deve essere posseduta da tanti soci rappresentanti almeno il 50% del capitale sociale.

Gli investimenti relativi al progetto presentato dovranno essere realizzati nel territorio della Regione Umbria presso la sede operativa o l’unità locale indicata nella domanda.

Quando presentare la domanda per partecipare al Bando Myself Plus 2023?

La compilazione della domanda di ammissione alle agevolazioni potrà essere effettuata a partire dalle ore 10:00 del 30 novembre 2023 e fino alle ore 12:00 del 31 gennaio 2024, utilizzando esclusivamente il servizio on line.

A partire dalle ore 10:00 del 6 dicembre 2023 e fino alle ore 12:00 del 31 gennaio 2024, l’utente potrà richiedere il ticket di prenotazione associato alla domanda.

L’invio della domanda di ammissione alle agevolazioni potrà essere effettuato a partire dalle ore 10:00 del 6 dicembre 2023 e fino alle ore 12:00 del 31 gennaio 2024.

Le domande saranno selezionate mediante una procedura valutativa a sportello, nel rispetto dell’ordine cronologico, fino all’esaurimento delle risorse disponibili assegnate ad ogni riserva.

Per ulteriori informazioni chiamaci allo 059/362285 oppure scrivici a info@esclamativa.it

Guarda le altre notizie di Finanza agevolata
13/02/2024 Regione Lombardia: pubblicato il bando aggiornato della Linea Green

La Regione Lombardia ha pubblicato il bando aggiornato della Linea Green per adeguamento alle condizioni piu' favorevoli introdotte dal regolamento (UE) n. 2831/2023.

La Linea Green intende agevolare gli investimenti dedicati all’efficientamento energetico degli impianti produttivi delle imprese per favorire la riduzione dell’impatto ambientale dei propri sistemi produttivi, sia attraverso la riduzione dei consumi energetici che attraverso il recupero di energia e/o la cattura dei gas serra dai cicli produttivi.

La domanda di partecipazione al bando può essere presentata a partire dalle ore 10:30 del 7 febbraio 2024.

13/02/2024 Regione Lombardia: pubblicato il bando aggiornato della Linea Sviluppo Aziendale

LRegione Lombardia ha pubblicato il bando aggiornato della Linea Sviluppo Aziendale per adeguamento alle condizioni piu' favorevoli introdotte dal regolamento (UE) n. 2831/2023.

La Linea Sviluppo Aziendale intende agevolare gli investimenti delle PMI e delle imprese a media capitalizzazione (MidCap) per favorire il rafforzamento della loro flessibilità produttiva ed organizzativa, anche in ottica di crescita dimensionale, e il potenziamento della relativa resilienza agli shock endogeni ed esogeni, con particolare riferimento al ricorso alle nuove tecnologie digitali.

La domanda di partecipazione al bando può essere presentata a partire dalle ore 10:30 del 7 febbraio 2024.

12/02/2024 Regione Friuli Venezia Giulia: contributi per favorire la trasformazione digitale nelle imprese

Con questo Bando, la Regione Friuli Venezia Giulia sostiene la realizzazione sul proprio territorio di progetti di investimento digitale nelle imprese che valorizzano lo sviluppo delle tecnologie e l'innovazione, mediante la concessione di contributi a fondo perduto. 

Previsto un contributo a fondo perduto fino al 50% delle spese ammissibili. ​Il limite massimo del contributo per investimenti digitali concedibile per progetto è pari a 250.000 euro.