Consulenza

La CCIAA di Trento ha pubblicato il Bando ESG e digitale con l'obiettivo di favorire l’innovazione delle Micro, Piccole e Medie Imprese con sede nel territorio provinciale attraverso il sostegno delle iniziative volte alla digitalizzazione e all’attivazione di processi per accrescere la cultura e la consapevolezza in ordine ai criteri ESG e come strumento strategico di sviluppo e posizionamento dell’impresa.

Il contributo sarà differenziato in base alla linea scelta come di seguito indicato:

  • per la Linea A sarà pari al 70% delle spese ammissibili, per un importo massimo per singola impresa di euro 10.000,00.
  • per la Linea B sarà pari all’ 80% delle spese ammissibili, per un importo massimo per singola impresa di euro 3.500,00.

La Camera di Commercio di Modena, con il Bando transizione energetica, intende incentivare l’avvio da parte delle imprese di percorsi per favorire la transizione energetica attraverso interventi di efficienza energetica, l'introduzione di Fonti di Energia Rinnovabile e la partecipazione a Comunità Energetiche Rinnovabili.

Prevista la concessione di contributi a fondo perduto sotto forma di voucher. I voucher avranno un importo unitario massimo di euro 5.000,00 non comprensivo dell’eventuale premialità relativa al rating di legalità.  L’entità massima del contributo non può superare il 50% delle spese ammissibili. È previsto un importo minimo di investimento pari a euro 3.000,00.

La Camera di Commercio di Arezzo-Siena ha pubblicato il Bando Voucher Digitali i4.0 - 2023, col quale intende promuovere l'introduzione di tecnologie 4.0 nelle imprese attraverso il sostegno economico alle iniziative di digitalizzazione.

Il Bando prevede la concessione di un contributo a fondo perduto del 50% delle spese ammissibili e dell' importo massimo concedibile di euro 3.500.00.

 

Il Ministero del Turismo ha istituito il "Fondo per il Turismo Sostenibile" che, con una dotazione di 5 milioni di euro per l’anno 2023 e 10 milioni di euro per ciascuno dei due  anni successivi, sostiene le imprese della filiera del turismo e le strutture ricettive turistiche ed alberghiere che realizzino iniziative volte a minimizzare i costi economici e gli impatti ambientali e sociali e, al contempo, a generare reddito e occupazione, pur assicurando la conservazione degli ecosistemi locali.

La Misura prevede la concessione di un contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese ammissibili, a fronte di un investimento minimo di € 50.000 e massimo di € 200.000.

Pubblicato il Bando per il sostegno dell'imprenditoria femminile della Regione Emilia Romagna. La misura finanzia attraverso un contributo a fondo perduto fino al 50% delle spese ammesse  e dell'importo massimo concedibile di 80.000 euro per  la realizzazione di progetti di crescita e consolidamento delle imprese gestite da donne.

La Camera di Commercio di Ravenna sostiene con un contributo a fondo perduto le nuove imprese, costituite anche attraverso il fenomeno dei Workers buyout (WBO), cioè l’acquisizione di un’impresa, o parte di essa, da parte dei dipendenti con la conseguente costituzione di una cooperativa.

Previsto un contributo a fondo perduto del 50% delle spese ammissibili e dell'importo massimo concedibile di 5.000 euro.

 

Rifinanziato e riaperto fino al 18 novembre 2022 il Bando di Concorso per la concessione di contributi alle MPMI a sostegno di interventi per la digitalizzazione I4.0 - 4^ edizione, della CCIAA di Treviso Belluno.

Previsto un contributo a fondo perduto pari al 50% della spesa effettivamente ammissibile, elevabile al 60% in caso di possesso del rating di legalità.

 

La Regione Val d'Aosta sostiene l'internazionalizzazione delle imprese valdostane attraverso la concessione di contributi a fondo perduto per finanziare studi relativi a strategie di marketing finalizzate alla internazionalizzazione delle imprese, la partecipazione a manifestazioni fieristiche e promozionali e la progettazione e realizzazione di nuove campagne pubblicitarie. Ammessa una spese minima di 2.500 euro e massima di 50.000 euro. 

Hanno tempo fino al 28 ottobre 2022 le imprese delle province di Bergamo, Brescia, Cremona, Lodi, Mantova e Milano che desiderano investire in progetti di sperimentazione, prototipazione e messa sul mercato di soluzioni, applicazioni, prodotti/servizi innovativi Impresa 4.0.

Previsto un contributo a fondo perduto del 50% delle spese ammissibili e del massimo concedibile di 50.000 euro.

 

La Camera di Commercio dell'Umbria ha pubblicato il Bando Voucher Digitali I4.0 finalizzato al finanziamento di progetti di digitalizzazione delle imprese umbre.

Previsto un contributo a fondo perduto fino a 7.000 euro.

Dal 27 settembre 2022 sarà possibile presentare domanda per richiedere un contributo a fondo perduto per l'acquisto di macchinari, consulenze e per finanziare opere edili e impiantistiche finalizzate al miglioramento della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Previsto un contributo del 50% delle spese ammissibili e dell'importo massimo concedibile di 100.000 euro, in favore delle imprese liguri.

Operativo, dal prossimo 12 luglio, l'incentivo di Simest, a valere sul Fondo 394/81, che supporta le imprese italiane che hanno realizzato, negli ultimi 3 anni, un fatturato medio export verso Ucraina, Federazione Russa e/o Bielorussia di almeno il 20%, subendo una flessione dei ricavi da tali aree a seguito del conflitto.

Previsto un finanziamento a tasso zero unitamente ad un contributo fondo perduto fino al 40% nei limiti di € 400.000.
 

Al via il prossimo 31 gennaio il Bando Voucher Digitali I4.0 della Camera di Commercio della Romagna che finanzia, con un contributo a fondo perduto fino a 10.000 euro gli investimenti in digitalizzazione delle imprese delle province di Forlì-Cesena e Rimini.

Finanziati spese per servizi di consulenza e formazione e l'acquisto di beni e servizi strumentali per l’introduzione e lo sviluppo di una o più tecnologie abilitanti.  

Pubblicata la nuova edizione del Bando per la selezione di progetti di innovazione, ricerca industriale e sviluppo sperimentale del Compentence Center MADE finalizzato a selezionare le proposte di progetti di innovazione, ricerca industriale e sviluppo sperimentale sui temi dell’Industria 4.0. Previsto un contributo a fondo perduto fino a 100.000 euro.

 

Al via dal 25 ottobre 2021 il Bando Innovazione Digitale 2021 della Camera di Commercio di Mantova che sostiene la digitalizzazione e l'innovazione delle micro, piccole e medie imprese mantovane, mediante la concessione di un contributo a fondo perduto del 50% delle spese ammissibili e dell'importo massimo di 5.000 euro.

Pubblicato il Bando SI4.0 finalizzato alla concessione, in favore delle imprese lombarde, di contributi a fondo perduto per la sperimentazione, prototipazione e messa sul mercato di soluzioni, applicazioni, prodotti e servizi innovativi. Domande al via dal 30 settembre 2021.

Pubblicata l'edizione 2021 del Bando Internazionalizzazione della Camera di Commercio di Vicenza che finanzia, mediante l'erogazione di un contributo a fondo perduto di 2.000 euro, l'internazionalizzazione delle imprese della provincia di Vicenza. Domande al via dal 20 luglio 2021.

 

La Camera di Commercio di Ferrara ha pubblicato il Bando Voucher Digitali I4.0 - Anno 2021 - che finanzia, attraverso la concessione di un contributo a fondo perduto del 50% delle spese ammissibili, elevabile fino al 60%, e dell'importo massimo di 4.000 euro le imprese della provincia di Ferrara che realizzino progetti di digitalizzazione aziendale.

Pubblicata l'edizione 2021 del Bando Voucher Digitali I4.0 della Camera di Commercio Riviere di Liguria che prevede la concessione di un contributo a fondo perduto del 70% delle spese ammissibili e dell'importo massimo di 10.000 € in favore delle aziende delle province di Imperia, La Spezia e Savona che intendano realizzare progetti di digitalizzazione aziendale.

La Camera di Commercio di Parma ha pubblicato il Bando Innovazione Digitale 2021 che prevede la concessione di un contributo fondo perduto del 50% fino ad un massimo di importo di 7.000 euro in favore delle imprese che realizzino progetti di digitalizzazione aziendale. Finanziate le spese per l'acquisizione di servizi di consulenza e/o formazione relativi a una o più tecnologie tra quelle previste dal bando e l' acquisto di beni e servizi strumentali, inclusi dispositivi e spese di connessione funzionali all’acquisizione delle tecnologie previste dal bando.

Pubblicata l'edizione 2021 del Bando Voucher Digitali I4.0 della Camera di Commercio di Bologna che finanzia, attraverso la concessione di un contributo a fondo perduto del 50% e dell'importo massimo di 10.000 euro, la digitalizzazione delle imprese della provincia di Bologna. 

Aperto il Bando Voucher Digitali I4.0 - Misura B - della Camera di Commercio di Arezzo-Siena, che finanzia, con un contributo a fondo perduto del 70% delle spese, i progetti di digitalizzazione delle imprese delle province di Arezzo e Siena. Finanziati i servizi di consulenza e/o formazione e l' acquisto di beni e servizi strumentali inclusi dispositivi funzionali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti previste dal bando oltre alle spese per l’abbattimento degli oneri, quali spese di istruttoria, relativi a finanziamenti, anche bancari. 

Hanno tempo fino al 31 maggio 2021 le imprese delle province di Venezia e Rovigo che desiderano fare richiesta alla Camera di Commercio di Venezia-Rovigo di un contributo a fondo perduto del 70% delle spese ammissibili e dell'importo massimo di 6.000 euro per l' acquisizione di servizi di consulenza e/o formazione e di beni e servizi strumentali, inclusi dispositivi e spese di connessione, funzionali all’utilizzo delle tecnologie abilitanti previste dal bando.

 

Dalla Camera di Commercio di Torino un bando per il sostegno delle imprese della provincia di Torino che intendano realizzare progetti di digitalizzazione aziendale. Previsto un contributo a fondo perduto del 60% e dell'importo massimo di 10.000 euro. 

Al via il 17 maggio 2021 il Bando Voucher Digitali I4.0 di Regione Lombardia e Unioncamere. Previsto un contributo a fondo perduto del 50% e dell'importo massimo di 15.000 euro per le piccole e medie imprese e del 70% e dell'importo massimo di 5.000 euro per le micro imprese. Queste ultime possono concorrere anche all'ottenimento del contributo previsto per le piccole e medie imprese, che prevede un investimento minimo di 10.000 euro. 

Filtra per