Regione Lombardia: Contributi per l'internazionalizzazione delle imprese lombarde

Con delibera n. 7202 del 24 ottobre 2022 la Giunta regionale ha approvato i criteri del bando “Linea Internazionalizzazione 2021-2027. Progetti per la competitività sui mercati esteri”. Il bando sostiene lo sviluppo dell’internazionalizzazione delle PMI, consentendo una crescita di competitività delle imprese lombarde sui mercati globali.

Quali incentivi prevede la Linea Internazionalizzazione 2021-2027 della Regione Lombardia?

La Misura prevede la concessione di un finanziamento agevolato unitamente ad un contributo a fondo perduto nelle seguenti misure:

80% sotto forma di finanziamento agevolato;

20% sotto forma di contributo a fondo perduto;

Il tasso nominale annuo di interesse applicato al finanziamento agevolato è fisso ed è pari allo 0%.
La durata del finanziamento è compresa tra 3 e 6 anni, con un periodo di preammortamento massimo fino all’erogazione del saldo e in ogni caso non superiore a 24 mesi.

Quali tipologie di interventi finanzia la Linea Internazionalizzazione 2021-2027 della Regione Lombardia?

La Misura finanzia programmi strutturati di sviluppo internazionale per avviare o potenziare la presenza nei mercati esteri con un investimento minimo pari a 35.000 euro, che ricomprendano:

  • promozione di nuovi servizi e modelli di networking, e-commerce e promozione anche basati sul ricorso alle tecnologie digitali per lo sviluppo e il rafforzamento della propria posizione sul mercato internazionale;
  • partecipazioni a manifestazioni fieristiche di livello internazionale che si svolgono in Italia e/o all'estero, anche virtuali;
  • servizi per la promozione dell’export (es. consulenza di un Export Business Manager), servizi per la transizione digitale e di promozione dell’impresa sui mercati esteri (comunicazione, advertising, etc.).

Quali spese finanzia la Linea Internazionalizzazione 2021-2027 della Regione Lombardia?

La Misura finanzia le seguenti spese:

  • partecipazione a fiere internazionali in Italia e all’estero anche virtuali;
  • istituzione temporanea all’estero e/o in Italia (per un periodo di massimo 6 mesi) di showroom / spazi espositivi / vetrine / esposizioni virtuali per la promozione dei prodotti/brand sui mercati esteri;
  • azioni di comunicazione ed advertising relative al progetto di internazionalizzazione;
  • spese relative allo sviluppo e/o adeguamento di siti web o l’accesso a piattaforme cross border (B2B/B2C) per consolidare la propria posizione sui mercati esteri anche finalizzati alla vendita on line di prodotti o servizi;
  • consulenze incluse le spese per la definizione del progetto;
  • spese per il conseguimento (diverse dalle consulenze) di certificazioni estere per prodotti da promuovere nei paesi target;
  • commissioni per eventuali garanzie fidejussorie;
  • spese di formazione per il personale;
  • spese per il personale dipendente (in Italia e all’estero) impiegato nel programma di sviluppo internazionale;
  • spese generali.

Chi può beneficiare degli incentivi previsti dalla ​Linea Internazionalizzazione 2021-2027 della Regione Lombardia?

Possono presentare domanda di partecipazione alla misura le imprese che abbiano i seguenti requisiti:

  • a) siano regolarmente costituite, iscritte e attive nel Registro delle Imprese (come risultante da visura camerale) con almeno due bilanci approvati alla data di presentazione della domanda al bando attuativo;
  • b) abbiano una sede operativa in Lombardia al momento della concessione dell’agevolazione.

Sono esclusi i settori della fabbricazione, trasformazione e commercializzazione del tabacco e dei prodotti del tabacco, dell' agricoltura, della silvicoltura e della pesca.

Quando presentare domanda per beneficiare degli incentivi previsti dalla ​​Linea Internazionalizzazione 2021-2027 della Regione Lombardia?

Il bando attuativo relativo alla Linea Internazionalizzazione 2021-2027 della Regione Lombardia non è ancora stato pubblicato ma la Regione Lombardia ha pubblicato la delibera della Giunta al fine di consentire alle imprese lombarde di essere pronte quando saranno rese note le date di apertura e chiusura della misura.

 

 

Per ulteriori informazioni contattaci allo 059/362285 oppure scrivi a info@esclamativa.it 

Guarda le altre notizie di Finanza agevolata
07/12/2022 Contributi a fondo perduto per il sostegno dei settori culturali e creativi

Il Ministero della Cultura ha pubblicato il Bando Tocc finalizzato al rilacio dei settori culturali e creativi attraverso la concessione di un contributo a fondo perduto dell'80% delle spese agevolate e dell'importo massimo concedibile di 75.000 euro.

Finanziate micro e piccole imprese, associazioni, fondazioni ed enti del terzo settore che presentino progetti del valore di almeno 100.000 euro.

 

21/11/2022 CCIAA di Cuneo: Contributi a fondo perduto per la transizione ecologica, sociale e di governance

La Camera di Commercio di Cuneo ha pubblicato il Bando ESG (environmental, social e governance) che prevede la concessione di un contributo a fondo perduto del 50% delle spese e dell' importo massimo concedibile di 5.000 euro alle imprese imprese cuneesi che vogliono intraprendere un percorso verso la transizione ecologica anche attraverso l’adozione dei criteri ESG, favorendo progettualità ad impatto ambientale, sociale e di governance.

21/11/2022 Credito d'imposta energia: beneficio esteso fino al mese di dicembre e proroga fruizione dell'ultimo trimestre 2022

I Crediti d’imposta per bonus energia e gas estesi al mese di dicembre 2022. La bozza del decreto Aiuti quater  allunga l’arco temporale di spettanza dei contributi sotto forma di crediti di imposta già previsti per i mesi di ottobre e novembre dal Dl 144/2022. Per l’utilizzo in F24 dei crediti maturati negli ultimi tre mesi del 2022 ci sarà tempo fino al 30 giugno 2023.