CCIAA Brescia: Contributi a fondo perduto per la partecipazione a fiere che si svolgono nella regione Lombardia

La Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Brescia ha stanziato un fondo di euro 125.000 con finalità di:

Promuovere la partecipazione a fiere e mostre con qualifica nazionale o internazionale ed incontri d'affari organizzati e programmati (variamente denominati come "matching", workshop, ecc.) aventi valenza nazionale e/o internazionale, che si svolgono nella Regione Lombardia (escluso il resto d’Italia).

Chi può richiedere il contributo

Sono ammissibili ai contributi previsti dal bando le imprese che presentino i seguenti requisiti:

  • Siano micro, piccole e medie imprese bresciane
  • Appartengano ai settori:
    •  dell’industria con meno di 250 dipendenti;
    • dell’agricoltura, del commercio, del turismo e dei servizi (compresi gli agenti e rappresentanti e gli agenti di affari in mediazione) e con non più di 40 dipendenti;
    • dell'artigianato, in possesso della relativa qualifica.
  • abbiano sede legale e/o unità locale operativa nella provincia di Brescia, siano iscritti al Registro delle Imprese ed in regola con la denuncia di inizio dell’attività presso l’ente camerale bresciano;
  • siano in possesso della qualifica artigiana, ove previsto.

Cosa finanzia il contributo a fondo perduto

Il bando finanzia gli investimenti che riguardano costi per il noleggio dell’area espositiva ed i costi di allestimento dello stand per la partecipazione, in qualità di espositori:

  • a fiere e mostre con qualifica nazionale o internazionale
  • a fiere e mostre organizzate e/o promosse dagli organismi partecipati dall'Ente camerale bresciano;
  • agli incontri di affari (variamente denominati come “matching”, workshop, ecc.) aventi valenza nazionale o internazionale,

con svolgimento dal 1 gennaio 2021 al 31 dicembre 2021.

Misura del contributo

Il bando prevede la concessione di contributo nella misura del 50% del costo sostenuto (al netto di I.V.A.) nel periodo 1.1.2021-31.12.2021 e dell’importo massimo di € 3.500.

La spesa minima ammissibile è di € 700 (al netto di I.V.A.).

Se l’impresa è in possesso del rating di legalità, verrà riconosciuta un’ulteriore premialità:

  • possesso di 1 stella di rating – premialità di € 150,
  • possesso di 2 stelle di rating – premialità di € 300,
  • possesso di 3 stelle di rating – premialità di € 500.

Quando presentare domanda

Le domande di contributo devono essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica da martedì 18 gennaio 2022 a lunedì 24 gennaio 2022 dalle ore 9 alle ore 16.

La valutazione delle domande avverrà secondo il criterio della priorità cronologica di presentazione telematica.

Guarda le altre notizie di Finanza agevolata
24/05/2022 Provincia autonoma di Trento: contributi a fondo perduto per innovazione di processo produttivo

Dalla Provincia autonoma di Trento un bando che finanzia progetti finalizzati alla trasformazione di un processo produttivo esistente e/o all’introduzione di un nuovo processo produttivo. 

Previsto un contributo a fondo perduto fino a 250.000 euro in favore delle imprese trentine.

13/05/2022 Unioncamere Lombardia: Bando voucher digitali I4.0 - avanzato

Aprirà il 17 maggio 2022 il Bando voucher digitali I4.0 di Unioncamere Lombardia che finanzia con un contributo a fondo perduto del 50% delle spese e dell'importo massimo di 25.000 euro per l'acquisto servizi consulenza e/o formazione relativa alle tecnologie I4.0 previste dal bando e investimenti in attrezzature tecnologiche e programmi informatici necessari alla realizzazione del progetto.

 

 

10/05/2022 Credito d'imposta formazione 4.0: aumentate e aliquote del bonus che finanzia la formazione del personale sulle tecnologie abilitanti

Aumentae le aliquote del credito d’imposta previsto dalla legge n. 160/2019 per le spese di formazione del personale dipendente finalizzate all’acquisizione o al consolidamento delle competenze tecnologiche sono aumentate dal 50 al 70% (per le piccole imprese) e dal 40 al 50% (per le medie imprese).