Start-up

Nuove opportunità dalla Regione Marche, in apertura tre nuovi bandi per il sostegno all'avvio e al consolidamento delle start up innovative, per le strategie innovative di internazionalizzazione e per la promozione di investimenti in rete per il rafforzamento delle filiere.

Le agevolazioni sono concesse sotto forma di contributi a fondo perduto. 

La Camera di Commercio di Bologna ha stanziato 1 milione di euro per sostenere le imprese danneggiate dall’alluvione di maggio 2023. 

Finanziabili le spese per perizie finalizzate alla quantificazione danno, spese per messa in sicurezza dei locali, dei beni e delle attrezzature presenti, spese per rimozione e/o canalizzazione acqua, fango, materiale e beni danneggiati, spese per assorbimento e contenimento di sostanze disperse nell’ambiente a seguito dell’alluvione.

Previsto un contributo a fondo perduto fino alla copertura del 100% delle spese ammissibili e dell' importo massimo concedibile di euro 5.000,00. 

La Camera di Commercio di Ravenna sostiene con un contributo a fondo perduto le nuove imprese, costituite anche attraverso il fenomeno dei Workers buyout (WBO), cioè l’acquisizione di un’impresa, o parte di essa, da parte dei dipendenti con la conseguente costituzione di una cooperativa.

Previsto un contributo a fondo perduto del 50% delle spese ammissibili e dell'importo massimo concedibile di 5.000 euro.

 

Riapre il Fondo StartER della Regione Emilia Romagna, finalizzato al sostegno della nuova imprenditorialità attraverso l’erogazione di finanziamenti a tasso agevolato.

Previsto un finanziamento a tasso zero per il 70% dell’importo erogato e ad un tasso convenzionato per il restante 30%

Invio delle domande di contributo a valere sul Fondo Impresa Femminile al via dal 19 maggio 2022, con compilazione della domanda dal 5 maggio 2022, per interventi di avvio di nuove impreseDal 7 giugno 2022 sarà invece possibile presentare le domande relative ad interventi di sviluppo e consolidamento delle imprese, con compilazione della domanda dal 24 maggio 2022.

Riapre il Fondo StartER della Regione Emilia Romagna, finalizzato al sostegno della nuova imprenditorialità attraverso l’erogazione di finanziamenti a tasso agevolato.

Previsto un finanziamento a tasso zero per il 70% dell’importo erogato e ad un tasso convenzionato per il restante 30%. Per  le imprese femminili, possibile richiedere anche un contributo a fondo perduto del 40% fino ad un massimo di 30.000 euro.

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 14 dicembre 2021, il decreto interministariale che disciplina le modalità di intervento del Fondo a sostegno dell’impresa femminile del Mise.

Sono 40 i milioni di euro stanziati per promuovere e sostenere l'avvio e il rafforzamento dell'imprenditoria femminile.

La Camera di Commercio di Brescia finanzia l'avvio di nuove micro, piccole o medie imprese giovanili e/o femminili , anche in forma cooperativa, di tutti i settori. Possibile ottenere un contributo a fondo perduto del 50% delle spese ammesse e dell'importo massimo di 5.000 euro. Domande al via dal 16 febbraio 2022.

La Regione Lombardia ha pubblicato la misura Nuova impresa, finalizzata a sostenere l’avvio di nuove imprese del commercio, pubblici esercizi, terziario, manifatturiero attraverso la concessione di un contributo a fondo perduto del 50% della spesa ammessa e dell'importo massimo di 10.000 euro.

Dalla Camera di Commercio di Modena un bando per la creazione e lo sviluppo di nuove imprese. Agevolate le micro, piccole e medie imprese di tutti i settori economici, con sede nella provincia di Modena. Previsto un contributo a fondo perduto del 30% e di importo massimo di 5.000 euro.

Riapre il Fondo StartER della Regione Emilia Romagna, finalizzato al sostegno della nuova imprenditorialità attraverso l’erogazione di finanziamenti a tasso agevolato.

Previsto un finanziamento a tasso zero per il 70% dell’importo erogato e ad un tasso convenzionato per il restante 30%. Per  le imprese femminili, possibile richiedere anche un contributo a fondo perduto del 40% fino ad un massimo di 30.000 euro.

Dalla Regione Veneto un bando dedicato alle pmi giovanili nei settori dell’artigianato, dell’industria, del commercio e dei servizi per il finanziamento di progetti investimento volti alla realizzazione di nuove iniziative imprenditoriali o allo sviluppo di attività esistenti. Previsto un contributo a fondo perduto del 30% delle spese ammissibili fino ad un massimo di 51.000 euro.

Sarà operativo dopo l'estate il fondo della Regione Emilia Romagna finalizzato a sostenere, con un contributo a fondo perduto fino a 30.000 euro, le micro e piccole imprese femminili, anche in forma associata, e le singole partite Iva che operano sul territorio regionale da non più di cinque anni.

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Rilancio del Ministero dello Sviluppo economico che prevede un contributo a fondo perduto del 50% delle spese ammissibili a sostegno delle piccole imprese dei settori dell'industria tessile, della moda e degli accessori

Pubblicato il Bando Incredibol! che sostiene lo sviluppo di progetti d'impresa in campo artistico, culturale e creativo, favorendo la crescita del settore in un'ottica di sostenibilità economica delle Imprese Culturali e Creative.

Previsto, per la sezione start-up, un contributo a fondo perduto di 10.000 euro e, per la sezione innovazione, di 20.000 euro.

Aprirà i battenti  il 24 giugno 2021 Smart Money, l'incentivo per le start up innovative italiane che prevede la concessione di un contributo a fondo perduto dell'80% delle spese ammissibili fino ad un importo massimo di 10.000 euro per l’acquisto di servizi forniti dalla rete di incubatori, acceleratori e altri enti abilitati oltre a un contributo a fondo perduto pari al 100% dell’investimento nel capitale di rischio, se hanno ricevuto capitali di rischio da parte di enti abilitati, investitori qualificati o business angels per finanziare i loro piani di sviluppo.

Riaperto il Fondo StartER della Regione Emilia Romagna, finalizzato al sostegno della nuova imprenditorialità attraverso l’erogazione di finanziamenti a tasso agevolato.

Previsto un finanziamento a tasso zero per il 70% dell’importo erogato e ad un tasso convenzionato per il restante 30%.

Dalla Regione Veneto un bando per il sostegno delle imprese a prevalente partecipazione femminile dell’artigianato, dell’industria, del commercio e dei servizi. Previsto un contributo a fondo perduto pari al 40% delle spese ammissibili fino ad un massimo di contributo di 52.000 euro.

Si parla tanto di Start Up Innovative ma c'è ancora poca conoscenza dei numerosi e consistenti vantaggi che tale status comporta per un'impresa: Vediamoli insieme!

 

 

Al via dal 1° novembre al 15 dicembre 2020 la presentazione delle manifestazioni di interesse per la misura Sostegno allo sviluppo delle infrastrutture per la competitività e per il territorio della Regione Emilia Romagna, finalizzata al sostegno di progetti di espansione e di qualificazione di spazi da mettere a disposizione dell’attività di ricerca industriale, all’avvio e il potenziamento di incubatori d’impresa e all' ampliamento e miglioramento tecnologico di laboratori collegati agli spazi e servizi per spin offs e start ups.

 

La Camera di Commercio di Brescia ha pubblicato un bando finalizzato al sostegno e alla promozione di investimenti per la creazione di nuove imprese, anche cooperative.

Previsto un contributo a fondo perduto del 50% fino ad un massimo di 5.000 euro.

Pubblicata dalla Regione Lombardia l'edizione 2020 del Bando ARCHE’, finalizzato a sostenere le nuove realtà imprenditoriali lombarde (sia MPMI che professionisti) che necessitano di un sostegno pubblico per definire meglio il proprio modello di business, trovare nuovi mercati e sviluppare esperienze di co-innovazione in grado di rafforzarle. 

Previsto un contributo a fondo perduto del 50 % delle spese ammissibili e fino ad un massimo di 75.000 €.

Riaperto il Fondo StartER della Regione Emilia Romagna, finalizzato al sostegno della nuova imprenditorialità attraverso l’erogazione di finanziamenti a tasso agevolato.

Previsto un finanziamento a tasso zero per il 70% dell’importo erogato e ad un tasso convenzionato per il restante 30%.

Le micro, piccole e medie imprese giovanili venete possono contare su un contributo a fondo perduto del 30 % delle spese per la realizzazione di progetti di supporto all'avvio, all' insediamento e allo sviluppo di nuove iniziative imprenditoriali e di rinnovo e ampliamento dell'attiività esistente. 

Stabiliti dal MiSe i criteri e le modalità di attuazione dei “Voucher 3I- investire in innovazione” destinati alle start up innovative che vogliono valorizzare il proprio processo di innovazione, avvalendosi di servizi di consulenza relativi all’acquisizione di brevetti e marchi.
Filtra per