Contributi a fondo perduto per imprese che utilizzano i servizi offerti dalle imprese creative

Aprirà il 6 settembre 2022 lo sportello per la compilazione delle richieste di contributo in favore delle imprese che intendono avvalersi di servizi specialistici erogati da imprese creative.

In cosa consiste il Voucher per l’acquisizione di servizi specialisti erogato da imprese creative del Mise?

La misura prevede la concessione di un contributo a fondo perduto, fino a copertura del 80% delle spese per l’acquisizione dei servizi specialistici nel settore creativo comunque, per un importo massimo pari a 10.000 euro.

Quali interventi finanzia il Voucher per l’acquisizione di servizi specialisti erogato da imprese creative del Mise?

Il Voucher per l’acquisizione di servizi specialisti erogati da imprese creative del Mise finanzia progetti finalizzati all’introduzione nell’impresa di innovazioni di prodotto, servizio e di processo e al supporto dei processi di ammodernamento degli assetti gestionali e di crescita organizzativa e commerciale, attraverso l’acquisizione di servizi specialistici nel settore creativo.

I servizi specialistici agevolati devono:

 

  • a) essere erogati da imprese creative di micro, piccola e media dimensione ovvero da università o enti di ricerca;
  • b) essere oggetto di un contratto sottoscritto dopo la presentazione della domanda di agevolazione di cui ed entro 3 mesi dalla data del provvedimento di concessione delle agevolazioni;
  • c) avere ad oggetto i seguenti ambiti strategici:

 

  • azioni di sviluppo di marketing e sviluppo del brand;
  • design e design industriale;
  • incremento del valore identitario del company profile;
  • innovazioni tecnologiche nelle aree della conservazione, fruizione e commercializzazione di prodotti di particolare valore artigianale, artistico e creativo.

Quali sono le imprese creative?

Sono imprese creative le imprese in possesso di uno dei seguenti codici Ateco:

  • - Codice Ateco 13.10.00 Preparazione e filatura di fibre tessili;
  • - Codice Ateco 13.20.00 Tessitura;
  • - Codice Ateco 13.91.00 Fabbricazione di tessuti a maglia;
  • - Codice Ateco 13.92.10 Confezionamento di biancheria da letto, da tavola e per l'arredamento;
  • - Codice Ateco13.92.20 Fabbricazione di articoli in materie tessili nca;
  • - Codice Ateco 13.93.00 Fabbricazione di tappeti e moquette;
  • - Codice Ateco 13.94.00 Fabbricazione di spago, corde, funi e reti;
  • - Codice Ateco 13.95.00 Fabbricazione di tessuti non tessuti e di articoli in tali materie (esclusi gli articoli di abbigliamento);
  • - Codice Ateco 13.96.10 Fabbricazione di nastri, etichette e passamanerie di fibre tessili;
  • - Codice Ateco 13.99.10 Fabbricazione di ricami;
  • - Codice Ateco 13.99.20 Fabbricazione di tulle, pizzi e merletti;
  • - Codice Ateco 14.11.00 Confezione di abbigliamento in pelle e similpelle;
  • - Codice Ateco 14.13.20 Sartoria e confezione su misura di abbigliamento esterno;
  • - Codice Ateco 14.19.10 Confezioni varie e accessori per l'abbigliamento;
  • - Codice Ateco 15.12.09 Fabbricazione di altri articoli da viaggio, borse e simili, pelletteria e selleria;
  • - Codice Ateco 16.10.00 Taglio e piallatura del legno;
  • - Codice Ateco 16.2 Fabbricazione di prodotti in legno, sughero, paglia e materiali da intreccio;
  • - Codice Ateco 16.29.19 Fabbricazione di altri prodotti vari in legno (esclusi i mobili);
  • - Codice Ateco 16.29.20 Fabbricazione dei prodotti della lavorazione del sughero;
  • - Codice Ateco 16.29.30 Fabbricazione di articoli in paglia e materiali da intreccio;
  • - Codice Ateco 16.29.40 Laboratori di corniciai;
  • - Codice Ateco 17.29 Fabbricazione di altri articoli di carta e cartone;
  • - Codice Ateco 18.1 Stampa e servizi connessi alla stampa;
  • - Codice Ateco 18.13 Lavorazioni preliminari alla stampa e ai media;
  • - Codice Ateco 18.14 Legatoria e servizi connessi;
  • - Codice Ateco 18.20 Stampa e riproduzione di supporti registrati;
  • - Codice Ateco 23.19.20 Lavorazione di vetro a mano e a soffio artistico;
  • - Codice Ateco 23.41.00 Fabbricazione di prodotti in ceramica per usi domestici e ornamentali;
  • - Codice Ateco 23.49.00 Fabbricazione di altri prodotti in ceramica;
  • - Codice Ateco 23.70.20 Lavorazione artistica del marmo e di altre pietre affini, lavori in mosaico;
  • - Codice Ateco 25.99.30 Fabbricazione di oggetti in ferro, in rame ed altri metalli;
  • - Codice Ateco 26.52 Fabbricazione orologi;
  • - Codice Ateco 31.09.05 Finitura mobili;
  • - Codice Ateco 32.1 Fabbricazione d gioielleria, bigiotteria e articoli connessi, lavorazione delle pietre preziose;
  • - Codice Ateco 32.2 Fabbricazione di strumenti musicali;
  • - Codice Ateco 32.4 Fabbricazione di giochi e giocattoli;
  • - Codice Ateco 58.11Edizione di libri;
  • - Codice Ateco 58.14 Edizione di riviste e periodici;
  • - Codice Ateco 58.19.00 Altre attività editoriali;
  • - Codice Ateco 58.21 Edizione di giochi per computer;
  • - Codice Ateco 59 Attività di produzione cinematografica, di video e di programmi televisivi, di registrazioni musicali e sonore;
  • - Codice Ateco 60.10.00 Trasmissioni radiofoniche;
  • - Codice Ateco 60.20.0 Programmazione e trasmissioni televisive;
  • - Codice Ateco 62.01 Produzione di software non connesso all'edizione;
  • - Codice Ateco 63.12 Portali web;
  • - Codice Ateco 70.21 Pubbliche relazioni e comunicazione;
  • - Codice Ateco 71.1 Attività degli studi di architettura, ingegneria ed altri studi tecnici;
  • - Codice Ateco 73.11 Agenzie pubblicitarie;
  • - Codice Ateco 74.1 Attività di design specializzate;
  • - Codice Ateco 74.20.1 Attività di riprese fotografiche;
  • - Codice Ateco 74.20.2 Laboratori fotografici per lo sviluppo e la stampa;
  • - Codice Ateco 90 Attività creative, artistiche e di intrattenimento, con esclusione del Codice 90.03.01 Attività dei giornalisti indipendenti;
  • - Codice Ateco 91.0 Attività di biblioteche, archivi, musei ed altre attività culturali;
  • - Codice Ateco 95.24 Riparazione di mobili e di oggetti di arredamento; laboratori di tappezzeria; - Codice Ateco 95.25 – Riparazione orologi.

Chi può beneficiare del Voucher per l’acquisizione di servizi specialisti erogato da imprese creative del Mise?

Possono beneficiare della misura le imprese operanti in qualunque settore che intendono acquisire un supporto specialistico nel settore creativo.

Quando richiedere il Voucher per l’acquisizione di servizi specialisti erogato da imprese creative del Mise?

L'invio delle domande per il Voucher per l’acquisizione di servizi specialisti erogato da imprese creative del Mise è scandito dalle due seguenti fasi:

  1. dalle ore 10.00 del 6 settembre 2022 compilazione delle domande;
  2. dalle ore 10.00 del 22 settembre 2022 invio delle domande.
Guarda le altre notizie di Finanza agevolata
21/11/2022 Contributi a fondo perduto per le imprese danneggiate dalla crisi ucraina

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha finanziato con 120 milioni di euro il Fondo per il sostegno alle imprese danneggiate dalla crisi ucraina, che porevede un contributo a fondo perduto a favore delle piccole e medie imprese nazionali che hanno subito ripercussioni economiche negative derivanti dalla crisi internazionale in Ucraina.

Domande di contributo al via dal 30 novembre 2022.

21/11/2022 Contributi a fondo perduto per l'innovazione tecnologica per migliorare la salute e sicurezza sul lavoro

Pubblicato il Bando Bit - Bando Innovazione Tecnologica che nasce dalla collaborazione tra INAIL e ARTES 4.0, centro di competenza. La misura intende incentivare, attraverso un contributo a fondo perduto del 50% delle spese ammissibili, le imprese che realizzino progetti di innovazione, ricerca industriale e di sviluppo sperimentale finalizzati ad un sensibile miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori tramite l’utilizzo delle tecnologie Impresa 4.0.

21/11/2022 CCIAA di Cuneo: Contributi a fondo perduto per la transizione ecologica, sociale e di governance

La Camera di Commercio di Cuneo ha pubblicato il Bando ESG (environmental, social e governance) che prevede la concessione di un contributo a fondo perduto del 50% delle spese e dell' importo massimo concedibile di 5.000 euro alle imprese imprese cuneesi che vogliono intraprendere un percorso verso la transizione ecologica anche attraverso l’adozione dei criteri ESG, favorendo progettualità ad impatto ambientale, sociale e di governance.