Dal DPRR 1,2 miliardi di euro per la riapertura degli incentivi di Simest per l'internazionalizzazione

Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza ha stanziato 1,2 miliardi di euro per la riapertura del Fondo 394-81 di Simest, che prevede finanziamenti erogati per coprire le spese per:

  1. Patrimonializzazione;
  2. Partecipazione a Fiere Internazionali, Mostre e Missioni di Sistema;
  3. Inserimento Mercati Esteri;
  4. Temporary Export Manager;
  5. E-Commerce;
  6. Studi di Fattibilità;
  7. Programmi di Assistenza Tecnica.

 

Caratteristiche dei finanziamenti Simest

1. Patrimonializzazione

  • A chi è rivolto

L'incentivo è rivolto a PMI e MIDCAP con sede legale in Italia costituite in forma di società di capitali, che abbiano almeno due bilanci approvati e depositati relativi a due esercizi completi e un fatturato estero la cui media degli ultimi due esercizi sia almeno il 20% del fatturato aziendale totale, oppure, pari ad almeno il 35% del fatturato aziendale dell’ultimo bilancio depositato. Inoltre, l’impresa deve avere un livello di solidità patrimoniale di ingresso (LSP) inteso come rapporto tra patrimonio netto e attività immobilizzate nette dell’ultimo bilancio depositato, non superiore a 2 se industriale/manifatturiera o a 4 se commerciale/di servizi.

  • Come funziona

Il finanziamento è finalizzato al miglioramento o mantenimento del livello di solidità patrimoniale (rapporto patrimonio netto / attività immobilizzate nette) al momento della richiesta di finanziamento ("livello d'ingresso") rispetto a un "livello soglia" predeterminato.

Le imprese con "livello di ingresso" uguale o superiore al "livello soglia" possono accedere a una riduzione di garanzia.
Se l’impresa ha in corso un analogo finanziamento, prima di presentare una nuova domanda deve averlo interamente rimborsato.
 

  • Importo massimo finanziabile: € 800.000, fino al 40% del patrimonio netto risultante dall’ultimo bilancio approvato e depositato.
  • Durata del finanziamento: anni, di cui 2 di preammortamento.
  • Benefici
  • Possibilità di richiedere l'esenzione dalle garanzie fino al 30 giugno 2021.
  • Rimborso quota restante a tasso agevolato pari al 10% del tasso di riferimento UE in caso di miglioramento o mantenimento del livello di solidità patrimoniale

 

2. Fiere, mostre e missioni di sistema

  • A chi è rivolto

Tutte le imprese, in forma singola o aggregata che devono costituire una "Rete Soggetto" e che abbiano depositato presso il Registro imprese almeno un bilancio relativi a un esercizio completo. Se il richiedente non ha l’obbligo di deposito del bilancio, modello Unico dell’ultimo esercizio completo.

  • Come funziona

Finanziamento a tasso agevolato delle spese per area espositiva, spese logistiche, spese promozionali e spese per consulenze connesse alla partecipazione a fiere/mostre in Paesi esteri,

incluse le missioni di sistema promosse da MISE e MAECI e organizzate da ICE - Agenzia, Confindustria e altre istituzioni e associazioni di categoria. Sono finanziabili anche le spese sostenute

per la partecipazione a fiere internazionali in Italia.

Sono finanziabili anche le spese sostenute per la partecipazione a fiere internazionali in Italia e degli eventi vituali.

Il finanziamento copre il 100% delle spese preventivate, fino a un massimo del 15% dei ricavi dell'ultimo esercizio.

  • Importo massimo finanziabile: € 150.000
  • Durata del finanziamento: 4 anni di cui 1 di preammortamento.
  • Benefici
  • Possibilità di richiedere l'esenzione dalle garanzie fino al 30 giugno 2021;
  • Possibilità di ottenere fino al 25% del finanziamento (nel limite di 800mila euro) a fondo perduto;
  • Rimborso quota restante a tasso agevolato pari al 10% del tasso di riferimento UE;
  • Migliore visibilità del brand presso i buyer di settore;
  • Promuovere la tua attività nei mercati esteri.

3. Inserimento mercati esteri

  • A chi è rivolto

Tutte le imprese, in forma singola o aggregata che devono costituire una "Rete Soggetto" e che abbiano depositato presso il Registro imprese almeno due bilanci relativi a due esercizi completi. Se il richiedente non ha l’obbligo di deposito del bilancio, modello Unico degli ultimi due esercizi.

  • Come funziona

Finanziamento a tasso agevolato delle spese per la realizzazione di uffici, show room, negozio o corner, centri di assistenza post vendita in un Paese estero e relative attività promozionali e

di un magazzino/centro di assistenza post-vendita anche in Italia se accessori al programma di internazionalizzazione.

In caso di pluralità di domande di finanziamento a valere sulle risorse del Fondo 394/81 e sulla quota delle risorse del Fondo per la Crescita Sostenibile (quando previsto), l’esposizione massima dell’impresa non potrà essere superiore al 35% dei ricavi medi degli ultimi due bilanci dell’impresa stessa approvati e depositati.

L'importo massimo finanziabile può raggiungere il 100% del totale preventivato e non può superare il 25% del fatturato medio dell'ultimo biennio, da un minimo di 50 mila euro fino a 4 milioni di euro.

  • Durata del finanziamento: 6 anni, di cui 2 di preammortamento.
  • Benefici:
  • Possibilità di richiedere l'esenzione dalle garanzie fino al 30 giugno 2021;
  • Possibilità di ottenere fino al 25% del finanziamento (nel limite di 800mila euro) a fondo perduto;
  • Rimborso quota restante a tasso agevolato pari al 10% del tasso di riferimento UE;
  • Possibilità per l'impresa di inserirsi efficacemente sul mercato con una struttura commerciale finanziata;
  • Possibilità di promuovere con migliore efficacia i propri beni e/o servizi prodotti in Italia o, comunque, distribuiti con marchio italiano;
  • Incentivo economico rappresentato dal solo rimborso degli interessi nel periodo di realizzazione del programma;
  • La prima erogazione è pari al 25% del finanziamento deliberato riferita alle Classi di spesa 1 e 2. La seconda erogazione comprende il saldo dell’importo rendicontato per le Classi 1 e 2 e la quota delle spese forfettarie pari al massimo al 20% del totale delle spese delle Classi 1 e 2 rendicontate.

4. Temporary Export Manager

  • A chi è rivolto​

Società di capitali, che abbiano depositato presso il Registro imprese almeno due bilanci relativi a due esercizi completi.

  • Come funziona

Finanziamento a tasso agevolato delle spese per l’inserimento temporaneo in azienda di figure professionali con qualsiasi specializzazione volte a facilitare e sostenere i processi di internazionalizzazione attraverso la sottoscrizione di un contratto di prestazioni consulenziali erogate attraverso Società di Servizi in possesso dei requisiti indicati in Circolare Operativa. A titolo esemplificativo e non esaustivo, possono essere considerati TEM anche i Temporary Digital Marketing Manager, i Temporary Innovation Manager, ecc., qualora i loro servizi siano finalizzati a sviluppare processi di internazionalizzazione.
Il finanziamento può coprire fino al 100% delle spese preventivate, fino a un massimo del 15% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci approvati e depositati.

  • Importo massimo finanziabile: € 150.000
  • Importo minimo finanziabile: € 25.000 
  • Durata del finanziamento: 4 anni di cui 2 di pre-ammortamento.
  • Benefici: 
  • Possibilità di richiedere l'esenzione dalla garanzia fino al 30 giugno 2021;
  • Possibilità di ottenere fino al 25% del finanziamento (nel limite di 800mila euro) a fondo perduto;
  • Rimborso quota restante a tasso agevolato pari al 10% del tasso di riferimento UE;
  • Realizzare progetti di internazionalizzazione con un Temporary Export Manager e altre figure professionali;
  • Possibilità di ottenere una prima erogazione per un importo pari al 25% del finanziamento;
  • Minori garanzie da prestare, anche in alternativa alla fideiussione bancaria, ad es. "cash collateral" costituito in pegno.

5. E-Commerce

Società di capitali, che abbiano depositato presso il Registro imprese almeno due bilanci relativi a due esercizi completi.

A chi è rivolto

  • A tutte le società di capitali (anche costituite in forma di “Rete Soggetto”). Per poter accedere al finanziamento è necessario aver depositato presso il Registro imprese almeno due bilanci relativi a due esercizi completi.

Come funziona

Finanziamento a tasso agevolato delle spese relative a soluzioni da realizzare secondo due modalità alternative:

  • a) Realizzare direttamente la piattaforma informatica finalizzata al commercio elettronico;
  • b) Utilizzare un market place finalizzato al commercio elettronico fornito da soggetti terzi. 

Entrambe le soluzioni devono avere un dominio di primo livello nazionale registrato nel Paese di destinazione e devono riguardare beni e/o servizi prodotti in Italia o distribuiti con marchio italiano (finanziabili tutti i domini senza limitazione di paese, inclusi: .com, .net, .eu, .it, ecc).
Sono finanziabili anche i costi per l’affitto di un magazzino e delle certificazioni internazionali di prodotto.
Il finanziamento può coprire fino al 100% delle spese preventivate, fino a un massimo del 15% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci approvati e depositati.

  • Il finanziamento copre il 100% delle spese, fino a un massimo del 15% dei ricavi medi dell'ultimo biennio.
  • Importo massimo finanziabile: € 450.000 per la realizzazione di una piattaforma propria e di € 300.000 per l’utilizzo di un market place fornito da soggetti terzi.
  • Durata del finanziamento: 4 anni di cui 1 di pre-ammortamento.
  • Benefici:
  • Possibilità di richiedere l'esenzione dalle garanzie fino al 30 giugno 2021;
  • Possibilità di ottenere fino al 25% del finanziamento (nel limite di 800mila euro) a fondo perduto;
  • Rimborso quota restante a tasso agevolato pari al 10% del tasso di riferimento UE;
  • Sviluppare il commercio digitale della tua impresa;
  • Possibilità di ottenere una prima erogazione per un importo pari al 25% del finanziamento;
  • Minori garanzie da prestare, anche in alternativa alla fideiussione bancaria, ad es. "cash collateral" costituito in pegno.​

6.  Studi di fattibilità

A chi è rivolto

  • Tutte le imprese, in forma singola o aggregata che devono costituire una "Rete Soggetto" e che abbiano depositato presso il Registro imprese almeno due bilanci relativi a due esercizi completi. Se il richiedente non ha l’obbligo di deposito del bilancio, modello Unico degli ultimi due esercizi.

Come funziona

Finanziamento a tasso agevolato delle spese di personale, viaggi e soggiorni per la redazione di studi di fattibilità collegati a investimenti produttivi o commerciali in Paesi esteri.
Per il personale interno sono ammesse spese per viaggi, soggiorni, indennità di trasferta e retribuzioni, queste ultime fino a un massimo del 15% delle spese di personale interno e del personale esterno preventivate; per il personale esterno sono ammesse spese per compensi, viaggi e soggiorni.
Il finanziamento può coprire fino al 100% dell'importo delle spese preventivate, fino al 15% del fatturato medio dell'ultimo biennio.

  • Importo massimo finanziabile: € 200.000 per studi collegati a investimenti commerciali e € 350.000 per studi collegati a investimenti produttivi.
  • Durata del finanziamento: 4 anni, di cui 1 di preammortamento.
  • Benefici: 
  • Possibilità di richiedere l'esenzione dalle garanzie fino al 30 giugno 2021;
  • Possibilità di ottenere fino al 25% del finanziamento (nel limite di 800mila euro) a fondo perduto;
  • Rimborso quota restante a tasso agevolato pari al 10% del tasso di riferimento UE;
  • Possibilità di valutare preliminarmente le opportunità offerte da un mercato;
  • Possibilità di ottenere una prima erogazione per un importo pari al 25% del finanziamento;
  • Minori garanzie da prestare, anche in alternativa alla fideiussione bancaria, ad es. "cash collateral" costituito in pegno.

 

7. Programmi di assistenza tecnica

A chi è rivolto

  • Tutte le imprese, in forma singola o aggregata che devono costituire una "Rete Soggetto" e che abbiano depositato presso il Registro imprese almeno due bilanci relativi a due esercizi completi. Se il richiedente non ha l’obbligo di deposito del bilancio, modello Unico degli ultimi due esercizi.

Come funziona

  • Finanziamento a tasso agevolato delle spese per personale, viaggi, soggiorni e consulenze, sostenute per l'avviamento di un programma di formazione del personale operativo all'estero. Oppure puoi richiedere il finanziamento per l’assistenza post vendita collegata ad un contratto di fornitura per un importo pari al 5% del valore della fornitura di beni strumentali e/o accessori esportati fino a un massimo di 100.000 €.
    Il finanziamento può coprire fino al 100% dell'importo delle spese preventivate, fino al 15% dei ricavi medi dell'ultimo biennio.
  • Importo massimo finanziabile: € 300.000 per assistenza tecnica destinata alla formazione del personale in loco; € 100.000 per assistenza tecnica post-vendita collegata a un

contratto di fornitura.

  • Durata del finanziamento: 4 anni, di cui 1 di preammortamento.
  • Benefici: 
  • Possibilità di richiedere l'esenzione dalle garanzie fino al 30 giugno 2021;
  • Possibilità di ottenere fino al 25% del finanziamento (nel limite di 800mila euro) a fondo perduto;
  • Rimborso quota restante a tasso agevolato pari al 10% del tasso di riferimento UE;
  • Possibilità di offrire un servizio di formazione del personale locale collegato ad un investimento in Paesi esteri;
  • Possibilità di ottenere una prima erogazione per un importo pari al 25% del finanziamento;
  • Minori garanzie da prestare, anche in alternativa alla fideiussione bancaria, ad es. "cash collateral" costituito in pegno.​
Guarda le altre notizie di Finanza agevolata
23/09/2021 Regione Veneto: Contributi a fondo perduto a favore delle imprese di produzione cinematografica ed audiovisiva

Aprirà il prossimo 11 ottobre il bando della Regione Veneto che sostiene le imprese di produzione cinematografica e audiovisiva in Veneto per la realizzazione esecutiva delle riprese, la realizzazione tecnica dell’opera e la post-produzione. Previsto un contributo a fondo perduto compreso tra il 20% e il 50% delle spese ammesse, determinato in base al punteggio ottenuto dal progetto candidato. Il contributo massimo per la sezione fiction e animazione è di 200.000 euro per la sezione doc, short e XR è di 30.000 euro.

22/09/2021 Comune di Trento: Contributi a fondo perduto per la riqualificazione o l'avvio di attività imprenditoriali

Dal Comune di Trento un contributo a fondo perduto fino a 14.000 euro per la riqualificazione delle attività economiche presenti del territorio comunale o per l'avvio di nuove imprese. Agevolate le attività di somministrazione al pubblico, commerciali in forma ambulante e al dettaglio, artigianali, agrituristiche e le palestre e centri sportivi al chiuso.

21/09/2021 Regione Lazio: Contributi a fondo perduto per diagnosi digitale

Dalla Regione Lazio un voucher in favore delle pmi laziali per finanziare l'acquisizione di una Diagnosi Digitale che le renda consapevoli dei vantaggi di investire nella digitalizzazione della propria impresa. Previsto un contributo a fondo perduto del 70% delle spese ammissibili e fino all’ importo massimo di 15.000,00 euro