Pubblicato il Bando ISI Inail 2022

È di 333 milioni lo stanziamento di Inail per il Bando ISI Inail 2022, misura che finanzia progetti di miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Il Bando sostiene i seguenti 5 assi di finanziamento:

  • Progetti di investimento e Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale - Assi di finanziamento 1.1 e 1.2
  • Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi (MMC) - Asse di finanziamento 2
  • Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto - Asse di finanziamento 3
  • Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività - Asse di finanziamento 4
  • Progetti per micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli – Asse di finanziamento 5.

Quali contributi prevede il Bando ISI Inail 2022? 

Il Bando prevede i seguenti incentivi differenziati in base all'asse di finanziamento:

  • Assi 1, 2, 3
  • Sull’importo delle spese ritenute ammissibili è concesso un contributo a fondo perduto del 65%.
  • Il contributo massimo erogabile è pari a 130.000 euro e il quello minimo è pari a 5.000 euro.
  • Per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale non è fissato il limite minimo di finanziamento.

 

  • Asse 4
  • Sull’importo delle spese ritenute ammissibili è concesso un contributo a fondo perduto del 65%.
  • Il finanziamento massimo erogabile è pari a 50.000 euro e quello minimo è pari a 2.000 euro.

 

  • Asse 5
  • Sull’importo delle spese ritenute ammissibili, è concesso un contributo a fondo perduto del:
  • 40% per la generalità delle imprese agricole;
  • 50% per i giovani agricoltori.
  • L’ammontare del contributo è compreso tra un importo minimo di 1.000 euro e un importo massimo erogabile pari a 60.000 euro.

Quali spese finanzia il Bando ISI Inail 2022?

Il Bando finanzia spese, riferite a progetti avviati dopo chiusura della procedura informatica per la compilazione della domanda, direttamente necessarie alla realizzazione del progetto, le eventuali spese accessorie o strumentali funzionali alla realizzazione dello stesso e indispensabili per la sua completezza, nonché le eventuali spese tecniche.

Il progetto finanziato deve essere realizzato e rendicontato entro 12 mesi decorrenti dalla data di ricezione della comunicazione di esito positivo dell’istruttoria.

Chi può richiedere i contributi previsti dal Bando ISI Inail 2022?

Il Bando è rivolto a tutte le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura ed agli enti del terzo settore.


Al momento della presentazione della domanda, i beneficiari devono soddisfare i seguenti requisiti:

  • avere attiva nel territorio di questa Regione/Provincia autonoma l’unità produttiva per la quale si intende realizzare il progetto
  • essere regolarmente iscritti negli appositi registri o albi nazionali, regionali e provinciali, in data non successiva alla pubblicazione del bando;
  • essere regolarmente iscritti alla gestione assicurativa e previdenziale;
  • essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti non essendo in stato di scioglimento o liquidazione volontaria né sottoposta a procedure concorsuali, quali fallimento, liquidazione coatta amministrativa, concordato preventivo, amministrazione controllata o straordinaria;
  • per le sole micro e piccole imprese operanti nella produzione primaria dei prodotti agricoli destinatarie dei finanziamenti di cui all’Asse 5non aver ottenuto il provvedimento di concessione del finanziamento per uno degli Avvisi Isi 2018 , Isi Agricoltura 2019/2020 e Isi 2021;
  • per i soggetti destinatari dei finanziamenti di cui agli Assi 1.1, 2, 3, 4, non aver ottenuto il provvedimento di concessione del finanziamento per uno degli Avvisi Isi 2018, 2020 e 2021 (tale provvedimento di concessione del finanziamento non costituisce causa di esclusione se riferito a progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale);
  • essere in regola con gli obblighi assicurativi e contributivi di cui al Documento unico di regolarità contributiva. 

Quando fare richiesta dei contributi previsti dal Bando ISI Inail 2022?

Il procedimento per la presentazione delle domande di contributo a valere sul Bando ISI Inail è suddiviso in diverse fasi.

Inail ha reso note, per il  momento,  le date delle prime tre fasi del procedimento:

  • 2 maggio 2023Apertura della procedura informatica per la compilazione della domanda;
  • 16 giugno 2023, ore 18:00: Chiusura della procedura informatica per la compilazione della domanda;
  • 23 giugno 2023: Download codici identificativi.

Per ulteriori informazioni contattaci allo 059/362285 oppure scrivi a info@esclamativa.it 

Guarda le altre notizie di Finanza agevolata
13/02/2024 Regione Lombardia: pubblicato il bando aggiornato della Linea Green

La Regione Lombardia ha pubblicato il bando aggiornato della Linea Green per adeguamento alle condizioni piu' favorevoli introdotte dal regolamento (UE) n. 2831/2023.

La Linea Green intende agevolare gli investimenti dedicati all’efficientamento energetico degli impianti produttivi delle imprese per favorire la riduzione dell’impatto ambientale dei propri sistemi produttivi, sia attraverso la riduzione dei consumi energetici che attraverso il recupero di energia e/o la cattura dei gas serra dai cicli produttivi.

La domanda di partecipazione al bando può essere presentata a partire dalle ore 10:30 del 7 febbraio 2024.

13/02/2024 Regione Lombardia: pubblicato il bando aggiornato della Linea Sviluppo Aziendale

LRegione Lombardia ha pubblicato il bando aggiornato della Linea Sviluppo Aziendale per adeguamento alle condizioni piu' favorevoli introdotte dal regolamento (UE) n. 2831/2023.

La Linea Sviluppo Aziendale intende agevolare gli investimenti delle PMI e delle imprese a media capitalizzazione (MidCap) per favorire il rafforzamento della loro flessibilità produttiva ed organizzativa, anche in ottica di crescita dimensionale, e il potenziamento della relativa resilienza agli shock endogeni ed esogeni, con particolare riferimento al ricorso alle nuove tecnologie digitali.

La domanda di partecipazione al bando può essere presentata a partire dalle ore 10:30 del 7 febbraio 2024.

12/02/2024 Regione Friuli Venezia Giulia: contributi per favorire la trasformazione digitale nelle imprese

Con questo Bando, la Regione Friuli Venezia Giulia sostiene la realizzazione sul proprio territorio di progetti di investimento digitale nelle imprese che valorizzano lo sviluppo delle tecnologie e l'innovazione, mediante la concessione di contributi a fondo perduto. 

Previsto un contributo a fondo perduto fino al 50% delle spese ammissibili. ​Il limite massimo del contributo per investimenti digitali concedibile per progetto è pari a 250.000 euro.