Regione Emilia Romagna: Fondo per l’imprenditoria femminile e women new deal

Partirà dopo l'estate il Fondo per l’imprenditoria femminile e women new deal della Regione Emilia Romagna che finanzia l'avvio, la crescita e il consolidamento di attività imprenditoriali a conduzione femminile, con la maggioranza dei soci donne e professioniste.  

Chi può richiedere il contributo a fondo perduto 

Potranno beneficiare dei contributi previsti dal fondo, in aggiunta ai finanziamenti agevolati targati Microcredito e Starter, le micro e piccole imprese femminili singole o associate (compresi consorzi, società consortili e cooperative) oppure le professioniste con partita Iva, con sede legale e/o operativa in Emilia-Romagna che, alla data di presentazione della domanda, abbiano iniziato l’attività da non più di cinque anni. 

Per avere il requisito di impresa femminile, condizione indispensabile per richiedere il contributo previsto dal Fondo:

  • le società cooperative e di persone dovranno avere come soci almeno il 60% di donne;
  • nelle società di capitali almeno i due terzi delle quote di partecipazione dovranno essere intestate alle donne imprenditrici. 

Cosa finanzia il contributo a fondo perduto 

I progetti finanziabili comprendono gli investimenti necessari all’avvio, allo sviluppo e al consolidamento dell’impresa e alla messa sul mercato di prodotti e/o servizi

Quali sono le spese ammissibili

Sono ammissibili le spese per:

  • ristrutturazioni edilizie;
  • acquisto di macchinari;
  • attrezzature;
  • impianti;
  • hardware e software;
  • arredi;
  • brevetti;
  • iniziative promozionali e partecipazione a fiere ed eventi;
  • consulenze specialistiche;
  • spese per formazione.

Misura del contributo a fondo perduto 

Il Fondo prevede la concessione di un contributo a fondo perduto fino al 40% dei costi ammessi, con un contributo massimo di 30.000 euro ad impresa, per la parte non coperta dal finanziamento agevolato eventualmente ottenuto attraverso i fondi Microcredito o Starter.

I progetti dovranno prevedere un costo totale ammissibile non inferiore a 8.000 euro. 

Quando presentare domanda

Le domande di aiuto vanno presentate secondo le modalità stabilite dalle finestre di ammissione ai fondi Starter e Microcredito e avere già ottenuto il relativo finanziamento agevolato richiesto per la realizzazione del progetto.

Per richiedere informazioni compila il form che trovi in basso oppure alla tua sinistra! 

Guarda le altre notizie di Finanza agevolata
23/09/2021 Regione Veneto: Contributi a fondo perduto a favore delle imprese di produzione cinematografica ed audiovisiva

Aprirà il prossimo 11 ottobre il bando della Regione Veneto che sostiene le imprese di produzione cinematografica e audiovisiva in Veneto per la realizzazione esecutiva delle riprese, la realizzazione tecnica dell’opera e la post-produzione. Previsto un contributo a fondo perduto compreso tra il 20% e il 50% delle spese ammesse, determinato in base al punteggio ottenuto dal progetto candidato. Il contributo massimo per la sezione fiction e animazione è di 200.000 euro per la sezione doc, short e XR è di 30.000 euro.

22/09/2021 Comune di Trento: Contributi a fondo perduto per la riqualificazione o l'avvio di attività imprenditoriali

Dal Comune di Trento un contributo a fondo perduto fino a 14.000 euro per la riqualificazione delle attività economiche presenti del territorio comunale o per l'avvio di nuove imprese. Agevolate le attività di somministrazione al pubblico, commerciali in forma ambulante e al dettaglio, artigianali, agrituristiche e le palestre e centri sportivi al chiuso.

21/09/2021 Regione Lazio: Contributi a fondo perduto per diagnosi digitale

Dalla Regione Lazio un voucher in favore delle pmi laziali per finanziare l'acquisizione di una Diagnosi Digitale che le renda consapevoli dei vantaggi di investire nella digitalizzazione della propria impresa. Previsto un contributo a fondo perduto del 70% delle spese ammissibili e fino all’ importo massimo di 15.000,00 euro